01 slide01.jpg
 

Complesso industriale Comelz

Vigevano, 1975

L’edificio è la sede di un’azienda che produce macchine per calzature. Le macchine richiedono un continuo processo di aggiornamento tecnologico e di un supporto di ricerca stabile e qualificato. Da qui l’idea di progettare una “macchina integrata”, nella quale tutte le operazioni del processo di trasformazione industriale – ideazione, ricerca, prototipo, prodotto di serie – trovano la giusta collocazione e i giusti rapporti.

I tre blocchi funzionali – uffici e laboratori, reparto produttivo, blocco magazzino – sono tutti ubicati sotto una copertura sospesa ad un sistema di tensostrutture piane asimmetriche (con luce libera di 55m), elemento progettuale distintivo.

 

Nel complesso i rapporti tra forme, struttura e funzioni si evidenziano facilmente a una lettura esterna dell’opera: l’insieme strutturale delle funi tensoinflesse, agganciate a un sistema di sostegno e di ancoraggio al terreno in acciaio e cemento armato, determina le forme architettoniche che a loro vola individuano le funzioni: il tutto in una sintesi unitaria che è “la macchina integrata”.

Progetto              

Complesso industriale Comelz

Tipologia            

Industria

Anno                       

1975

Cliente                   

Comelz spa

Luogo                   

Vigevano (PV)

Programma

Edificio per la produzione di macchine per calzature tensostruttura assimetrica

Dimensione        

5.500,00 mq

Stato                      

Completato

Gruppo di progettazione       

Giuseppe Buscaglia, Massimo Buscaglia (strutture)

 

Servizi          

PRE + DEF + ESE + DL